Decidere in Medicina

Decidere in Medicina

Clinica, Etica, Giurisprudenza, Sanità

Formato: 19x25 cm
Distribuzione: bimestrale
Pagine: 80 (a colori)
Crediti ECM: 10

 

“Decidere in Medicina” è la rivista bimestrale, Evidence Based Medicine, che offre al medico le migliori evidenze disponibili, sia su situazioni di comune riscontro sia su casi di più rara osservazione, offrendo strumenti per gestire l'incertezza nella pratica clinica e strategie per ridurla, traendo spunto da insegnamenti in vari campi della medicina.

Come condurre l'anamnesi e l'esame fisico del paziente? Quali segni e sintomi ricercare, quali ipotesi diagnostiche formulare? Quali indagini richiedere? Quali manovre e procedure effettuare? Quali farmaci prescrivere e somministrare?
Sono quesiti ai quali ogni medico quotidianamente deve dare risposta tenendo conto della specificità del singolo paziente.

Ogni caso che ciascun medico si trova ad affrontare è sempre un caso a sé, perché per il paziente non è sempre solo questione di salute, ma anche di visioni etiche, culturali, religiose, di vissuti passati, paure e difficoltà di comprendere l’argomento. È in questo quadro che il medico deve prendere delle decisioni nel più breve tempo, nel modo più efficace possibile e nella tutela dei diritti propri e dell'individuo che ha di fronte.

Al medico si richiede pertanto una corretta sintesi delle proprie conoscenze scientifiche, che devono essere sempre più ampie e costantemente aggiornate, integrate con il senso clinico, l’esperienza, le risorse disponibili e la volontà del paziente.

Con oltre 20 anni di storia, “Decidere in Medicina” rappresenta un importante strumento per il medico nel suo compito primario ed essenziale: il “decidere” - appunto - per il bene del paziente, coprendo sia l’ambito prettamente clinico, sia tutti quei campi che ogni giorno influenzano la professione del medico: l’etica, la deontologia, la giurisprudenza, l’organizzazione.

 

group_work Consenso ai cookie

Accedi

Megamenu

Il tuo Carrello

Non ci sono prodotti nel carrello