Carrello C.G. Edizioni Medico Scientifiche          Facebook C.G. Edizioni Medico Scientifiche    Linkedin C.G. Edizioni Medico Scientifiche    Newsletter C.G. Edizioni Medico Scientifiche
C.G. EDIZIONI MEDICO SCIENTIFICHE    /    +39 011 37.57.38    /    cgems.clienti@cgems.it    /    accedi all'area
- Riviste / Emergency Medicine Practice -

Emergency Medicine Practice 2018/09

Emergency Medicine Practice 2018/09  

An evidence-based approach to emergency medicine
 
Autori: Richard Pescatore, Andrew Nyce

Responsabile scientifico ed. italinana: Bruno Tartaglino

 

 


ISBN/ISSN digitale: 1592-3533
Categoria: Riviste / Emergency Medicine Practice
Autore: AAVV
Anno di pubblicazione: 2018
Pagine: 32
Formato: pdf


digitale - codice: EMP2018_0918 - 9,90 €    


Descrizione:
Gestione nel DEA delle lesioni della spalla: fratture, lussazioni e usura
 
Obiettivi formativi
Dopo la lettura del presente articolo, dovreste essere in grado di:
1. Individuare le fratture della spalla, le lussazioni e le sindromi da usura.
2. Richiedere e interpretare gli esami per immagini per formulare la diagnosi di lesione della spalla.
3. Scegliere la modalità di analgesia per il massimo benessere del paziente, la sua sicurezza e per migliorare gli esisti dell’intervento di riduzione.
4. Selezionare appropriatamente i casi per i quali è indicato il consulto chirurgico. 
 
Le complesse strutture della spalla possono subire lesioni da fratture, lussazioni ed uso eccessivo; la corretta individuazione e classificazione di tali lesioni è fondamentale per evitare il dolore, la disabilità e le complicanze permanenti all’arto. Il presente articolo affronta sistematicamente la classificazione dei traumi della spalla secondo la loro dinamica e la presentazione clinica, con la scelta delle metodiche di indagine più indicate e delle migliori strategie di trattamento, tra cui la riduzione, il consulto chirurgico o l’invio al trattamento ambulatoriale. Verranno presentate le più recenti raccomandazioni sull’analgesia intra-articolare invece di quella endovenosa per migliorare il comfort del paziente e gli esiti della riduzione. 
La spalla ha una notevole mobilità, ed è comunque in grado di restare stabile nel corso di tutta la vita dell’individuo. Ciononostante, i dolori lamentati a questa articolazione rappresentano il terzo motivo di disabilità, astensione dal lavoro e relativi costi sociali, con una prevalenza negli USA del 67% nel corso della vita. Uno studio a sezioni incrociate del 2012 condotto da Zacchilli et al. ha evidenziato l’incidenza delle lussazioni della spalla nella misura di 24 per 100.000 persone/anno3. Mentre il trattamento della maggior parte delle lesioni alla spalla è lineare, una buona comprensione dell’anatomia, della funzione e delle patologie dei suoi meccanismi può migliorare la capacità del medico d’urgenza di riconoscere le lesioni potenzialmente invalidanti e facilitare l’intervento rapido e/o il consulto specialistico.
Questa edizione di Emergency Medicine Practice affronta la valutazione e il trattamento delle lesioni della spalla
comuni e disabilitanti, con una revisione approfondita dell’evidenza disponibile. 

Ultime News




Articolo del 06/09/2022
Grave azzardo terapeutico e decesso del paziente Dolo o colpa?
Categoria: Giurisprudenza

maggiori informazioni ››

Articolo del 06/09/2022
Anestesista condannato dalla Corte dei Conti
Categoria: Giurisprudenza

maggiori informazioni ››

Copyright © 2021, C.G. Edizioni Medico Scientifiche S.r.l. con socio unico  -  Tutti i diritti Riservati  -  P.iva 02571140017
Indirizzo: Via Brissogne, 11 - 10142 Torino  -  E-mail: cgems.clienti@cgems.it  -  Admin