Carrello C.G. Edizioni Medico Scientifiche          Facebook C.G. Edizioni Medico Scientifiche    Linkedin C.G. Edizioni Medico Scientifiche    Newsletter C.G. Edizioni Medico Scientifiche
C.G. EDIZIONI MEDICO SCIENTIFICHE    /    +39 011 37.57.38    /    cgems.clienti@cgems.it    /    accedi all'area
- Riviste / Emergency Medicine Practice -

Emergency Medicine Practice 2017/09

Emergency Medicine Practice 2017/09  

An evidence-based approach to emergency medicine
 
Responsabile scientifico ed. italinana: Bruno Tartaglino 
 
Autore: Ryan Anthony Pedigo, 
 
Obiettivi formativi:
Dopo aver letto questo articolo, dovreste essere in grado di:
1. Descrivere l’anatomia dentale di base e conoscere la terminologia odontoiatrica.
2. Acquisire un’appropriata anamnesi ed eseguire l’esame fisico.
3. Individuare ed eseguire i corretti blocchi di nervi orofacciali per il trattamento delle emergenze dentali comuni.
4. Gestire le emergenze dentali più comuni.


ISBN/ISSN digitale: 1592-3533
Categoria: Riviste / Emergency Medicine Practice
Autore: AAVV
Anno di pubblicazione: 2017
Pagine: 36
Formato: pdf


digitale - codice: EMP2017_0917 - 9,90 €    


Descrizione:
Emergenze odontoiatriche: strategie di gestione per migliorare gli esiti
Le emergenze odontoiatriche acute sono una comune causa di accesso al PS, e si presentano in forte crescita.
La loro diagnosi e gestione è una delle competenze principali del medico d’urgenza: le appropriate scelte
terapeutiche possono migliorare significativamente i risultati estetici e funzionali per i pazienti. Questo
numero offre una review sistematica della letteratura sulle comuni emergenze dentali di origine traumatica
e non, con un’attenzione speciale ai rilievi anamnestici e dell’esame fisico che devono essere conosciuti per
individuare le infezioni potenzialmente letali, attuare l’analgesia, conservare i denti naturali e comunicare
con gli specialisti nella gestione avanzata dei pazienti dopo il trattamento d’urgenza.
 
Introduzione 
Nonostante i problemi dentali si presentino frequentemente al PS, alcuni studi dimostrano che i medici d’urgenza hanno poca confidenza con la loro gestione. Negli USA il numero di visite dentali nei DEA è quasi raddoppiato dal 2000 al 2010 e continua ad aumentare. Nel 2012 vi sono state 2,18 milioni di visite in PS per problemi dentali, a sottolineare l’importanza di avere competenza nella diagnosi e gestione di queste condizioni. È frequente che le complicazioni di procedure odontoiatriche si presentino come primo posto in PS; devono pertanto essere gestite inizialmente da un medico d’urgenza. Tali problemi possono variare dal benigno/ordinario/noioso (come un’odontalgia o frattura o avulsione localizzata), fino al carcinoma orofaringeo, all’infezione dei tessuti profondi o al trauma facciale con sepsi potenzialmente pericolosa per la vita o alla compromissione delle vie aeree. Il riconoscimento e il trattamento tempestivi possono ridurre la mortalità, la morbilità e gli esiti esteticamente negativi.
 
Il presente numero di Emergency Medicine Practice affronta importanti questioni riguardanti i denti, le gengive, il periodonzio e la mandibola, nonché le infezioni più importanti che si estendono fino agli spazi profondi del collo.

Ultime News




Articolo del 06/09/2022
Grave azzardo terapeutico e decesso del paziente Dolo o colpa?
Categoria: Giurisprudenza

maggiori informazioni ››

Articolo del 06/09/2022
Anestesista condannato dalla Corte dei Conti
Categoria: Giurisprudenza

maggiori informazioni ››

Copyright © 2021, C.G. Edizioni Medico Scientifiche S.r.l. con socio unico  -  Tutti i diritti Riservati  -  P.iva 02571140017
Indirizzo: Via Brissogne, 11 - 10142 Torino  -  E-mail: cgems.clienti@cgems.it  -  Admin