Carrello C.G. Edizioni Medico Scientifiche          Facebook C.G. Edizioni Medico Scientifiche    Google + C.G. Edizioni Medico Scientifiche    Linkedin C.G. Edizioni Medico Scientifiche    Newsletter C.G. Edizioni Medico Scientifiche
C.G. EDIZIONI MEDICO SCIENTIFICHE    /    +39 011 37.57.38    /    cgems.clienti@cgems.it    /    accedi all'area
- Riviste / Emergency Medicine Practice -
Emergency Medicine Practice 2017/02  

Emergency Medicine Practice 2017/02

An evidence-based approach to emergency medicine
 
Responsabile scientifico: Bruno Tartaglino 
 
Autore: John Ashurst, Shane R. Sergent, Benjamin J. Wagner
 

Dopo la lettura del presente numero, dovreste essere in grado di:
1. Identificare l’eziologia della deplezione di potassio nei pazienti con ipokaliemia.
2. Identificare e gestire l’eziologia e le cause sottostati di un’iperkaliemia.
3. Descrivere la gestione secondo algoritmi dell’ipokaliemia e dell’iperkaliemia. 


ISBN/ISSN digitale: 1592-3533
Categoria: Riviste / Emergency Medicine Practice
Autore: AAVV
Anno di pubblicazione: 2017
Pagine: 28
Formato: pdf


digitale - codice: EMP2017_0217 - 9,90 €    


Descrizione:
La gestione evidence-based nel DEA degli squilibri della potassiemia
 
L’ipokaliemia e l’iperkaliemia sono le alterazioni elettrolitiche più comuni gestite nel DEA. La diagnosi di questi squilibri, potenzialmente pericolosi per la vita, è difficoltosa a causa della sintomatologia spesso vaga che il paziente esprime, mentre le opzioni terapeutiche possono basarsi su dati molto limitati a causa del tempo necessario per ottenere i risultati dal laboratorio. La presente review esamina l’evidenza più attuale con riguardo alla fisiopatologia, alla diagnosi e al trattamento dei disordini della potassiemia. Vengono qui verificati i paradigmi classici quali l’uso di polistirensolfonato sodico e la misurazione di routine della magnesiemia; viene poi discusso un algoritmo per il trattamento degli squilibri del potassio.
 
Presentazione dei casi
Una signora anziana accede al PS dopo 4 giorni di debolezza generalizzata e affaticamento secondari a diarrea. All’esame, appare disidratata. Durante l’iter diagnostico rilevi che è in insufficienza renale acuta e ha un'iperkaliemia, con potassiemia di 6,5 mEq/l. L’ECG mostra delle onde T lievemente a punta. Durante il confronto con il medico accettante ti viene chiesto di somministrare alla paziente del polistirensolfonato sodico. Ti sembra di ricordare qualche controversia su questa terapia e ti chiedi se sia veramente indicata in questo caso.
Il prossimo paziente è una donna di 24 anni con diarrea e vomito. Durante il suo esame trovi che è in ipokaliemia, con un valore del potassio di 2,2 mEq/l, un tratto QT prolungato all’ECG e magnesiemia di 1,9 mEq/l. 

Ultime News




Articolo del 10/10/2019
Presunta infezione nosocomiale e prova del nesso causale con la dedotta condotta
Categoria: Giurisprudenza sanitaria

maggiori informazioni ››

Articolo del 10/10/2019
La semplice raccolta di dati sanitari dei pazienti attraverso apparecchiature di autodiagnosi site in un centro commerciale non costituisce fatto penalmente rilevante
Categoria: Giurisprudenza sanitaria

maggiori informazioni ››

Copyright © 2017, C.G. Edizioni Medico Scientifiche S.r.l. con socio unico  -  Tutti i diritti Riservati  -  P.iva 02571140017
Privacy e Condizioni   -  Via Brissogne, 11 - 10142 Torino  -  E-mail: cgems.clienti@cgems.it  -  Admin
Created by GIGA Studio