Carrello C.G. Edizioni Medico Scientifiche          Facebook C.G. Edizioni Medico Scientifiche    Linkedin C.G. Edizioni Medico Scientifiche    Newsletter C.G. Edizioni Medico Scientifiche
C.G. EDIZIONI MEDICO SCIENTIFICHE    /    +39 011 37.57.38    /    cgems.clienti@cgems.it    /    accedi all'area
- Review / Farmacologia / Farmacoterapia -

Vecchi e nuovi antiaggreganti piastrinici

Vecchi e nuovi antiaggreganti piastrinici  


ISBN/ISSN digitale: 978-88-7110-340-2/11
Categoria: Review / Farmacologia / Farmacoterapia
Autore: C. Manfredi, C. Tonini
Anno di pubblicazione: 2015
Pagine: 52
Formato: on line


digitale - codice: MC2015_0115_01 - 9,99 €    


Descrizione:
Le malattie cardiovascolari (CV) e l’ictus rappresentano la principale causa di morbilità e di mortalità nei paesi occidentali. I costi umani e sociali che comportano sono rilevanti e ingente è l’impegno di risorse economiche che richiedono. La maggior parte degli eventi clinici di natura cardiovascolare (CV) e cerebrovascolare sono causati dall’aterosclerosi, una risposta infiammatoria cronica all’accumulo di lipidi nella parete arteriosa. Le placche ateromatose, a seguito di rottura o di erosione, producono un fenomeno trombotico acuto che può causare le sindromi coronariche acute (ACS) o l’ictus ischemico. Le ACS comprendono l’infarto acuto del miocardio (IMA) con sopraslivellamento del tratto ST (STEMI) e le sindromi coronariche senza sopraslivellamento del tratto ST (NSTE ACS) che si suddividono, a loro volta, nell’IMA senza sopraslivellamento del tratto ST (NSTEMI) e nell’angina instabile (UA).
Le piastrine sono essenziali nell’emostasi primaria e nella riparazione dell’endotelio, ma svolgono anche un ruolo chiave nelle ACS e negli eventi cerebrovascolari. Sono stati sviluppati farmaci che, bloccando l’aggregazione delle piastrine e l’inizio della cascata coagulativa, interrompono la sequenza di eventi che portano allo sviluppo del trombo occlusivo. Le prove di efficacia più convincenti riguardano l’acido acetilsalicilico o aspirina (ASA) a basse dosi e il clopidogrel che riducono l’incidenza degli eventi vascolari in vari tipi di popolazione, ma aumentano anche il rischio emorragico.

Ultime News




Articolo del 06/09/2022
Grave azzardo terapeutico e decesso del paziente Dolo o colpa?
Categoria: Giurisprudenza

maggiori informazioni ››

Articolo del 06/09/2022
Anestesista condannato dalla Corte dei Conti
Categoria: Giurisprudenza

maggiori informazioni ››

Copyright © 2021, C.G. Edizioni Medico Scientifiche S.r.l. con socio unico  -  Tutti i diritti Riservati  -  P.iva 02571140017
Indirizzo: Via Brissogne, 11 - 10142 Torino  -  E-mail: cgems.clienti@cgems.it  -  Admin