The risk of malpractice liability in discharge against medical advice
/ Autore: Claudio Bianchin, Carolina Prevaldi, Mario Saia / Libri / Medicina legale"> Il rischio di responsabilitÓ legale nelle dimissioni contro il parere dei sanitari
Carrello C.G. Edizioni Medico Scientifiche          Facebook C.G. Edizioni Medico Scientifiche    Google + C.G. Edizioni Medico Scientifiche    Linkedin C.G. Edizioni Medico Scientifiche    Newsletter C.G. Edizioni Medico Scientifiche
C.G. EDIZIONI MEDICO SCIENTIFICHE    /    +39 011 37.57.38    /    cgems.clienti@cgems.it    /    accedi all'area
- Libri / Medicina legale -
Il rischio di responsabilitÓ legale nelle dimissioni contro il parere dei sanitari  

Il rischio di responsabilitÓ legale nelle dimissioni contro il parere dei sanitari

The risk of malpractice liability in discharge against medical advice


Categoria: Libri / Medicina legale
Autore: Claudio Bianchin, Carolina Prevaldi, Mario Saia
Anno di pubblicazione: 2014
Pagine: 5
Formato: on line


digitale - codice: DIM2014_0514_CC2 - 2,99 €    


Descrizione:
il caso clinico in diritto
Il Sig. F. A., avendo accusato un persistente dolore al torace, era stato accompagnato presso il Pronto Soccorso della struttura ospedaliera. Poiché i controlli eseguiti non avevano rivelato alcuna significativa alterazione fisiologica in atto, egli aveva deciso di lasciare l’ospedale e ritornare alle proprie occupazioni, rifiutando di sottoporsi ad ulteriori accertamenti. La visita presso
l’ospedale si era svolta tra le ore 10,40 e le ore 10,50. Il paziente veniva dimesso con diagnosi di “toracoalgia”, con la prescrizione di analgesici e il consiglio di recarsi dal medico curante.
 
Circa un’ora dopo, intorno alle 11,55, l’uomo si era sentito ancora male e, allertato il 118, era ritornato in ospedale, ove è successivamente deceduto alle ore 12,40, dopo vane manovre rianimatorie. Per quanto sopra, il medico del Pronto Soccorso che aveva dimesso il paziente veniva rinviato a giudizio. Secondo la pubblica accusa egli avrebbe determinato la morte del paziente a causa della sua negligenza, imprudenza e imperizia.
 
In particolare, per avere omesso di valutare adeguatamente i sintomi di una sindrome coronarica acuta di tipo ischemico già in atto, nonché per non aver consigliato al paziente di sottoporsi ad osservazione clinica per effettuare elettrocardiogrammi, dosaggi dei marcatori cardiaci e tutti quei necessari controlli ed esami di laboratorio al fine di chiarire la natura e le cause del problema. Inoltre, veniva accusato di aver falsificato il verbale di Pronto Soccorso, nella parte in cui veniva annotato il
rifiuto ai consigli dei sanitari. Il Tribunale, in composizione monocratica, ha affermato la responsabilità del medico imputato, in ordine al delitto di omicidio colposo e lo ha condannato, riconosciute le circostanze attenuanti generiche, alla pena di quattro  di reclusione, nonché al risarcimento dei danni in favore delle costituite parti civili, da liquidarsi in separato giudizio.
 
Di diverso avviso è stata la Corte d’Appello, la cui decisione è stata poi confermata dalla Corte di Cassazione chiamata a decidere in via definitiva. I giudici d’appello hanno osservato che gli accertamenti clinici necessari a verificare la reale origine del dolore toracico accusato dall’uomo non erano stati eseguiti a causa della decisione di quest’ultimo di non sottoporvisi, pertanto nessun addebito poteva muoversi all’operato del medico, il quale aveva consigliato al paziente di fermarsi in ospedale in osservazione ed aveva inoltre apertamente dissentito da tale decisione, come visivamente attestato dalla doppia sottolineatura presente sul referto medico, ove risultava annotato il rifiuto dell’uomo sia della terapia farmacologica, sia dell’ulteriore osservazione.
 
 L’evidenza
Le dimissioni contro il parere dei sanitari
Il rischio nelle dimissioni “Against Medical Advice” (AMA)
La domanda a cui si cerca dare una risposta è la seguente:
Un’adeguata procedura, che preveda un’evidenza documentale della correttezza del processo di dimissione contro il parere dei sanitari, risulta effettivamente protettiva da responsabilità legali nei confronti di medici e strutture sanitarie?
Le dimensioni delle dimissioni AMA
Istruzioni operative nelle dimissioni AMA
Considerazioni conclusive
 
 
 

Ultime News




Articolo del 14/01/2019
ResponsabilitÓ civile per impianto nel 2001 di valvola difettosa
Categoria: Giurisprudenza sanitaria

maggiori informazioni ››

Articolo del 14/01/2019
ResponsabilitÓ penale del medico per decesso del paziente ricoverato in pronto soccorso per prevedibile e evitabile caduta
Categoria: Giurisprudenza sanitaria

maggiori informazioni ››

Copyright © 2017, C.G. Edizioni Medico Scientifiche S.r.l. con socio unico  -  Tutti i diritti Riservati  -  P.iva 02571140017
Privacy e Condizioni   -  Via Brissogne, 11 - 10142 Torino  -  E-mail: cgems.clienti@cgems.it  -  Admin
Created by GIGA Studio